Botte Ventidue nasce da un’intuizione di Letizia e dallo studio costante del nostro territorio. È un blend di uve provenienti da due vigneti impiantati in epoche diverse e coltivati in maniera tradizionale. È costituito per il 70% da Trebbian Verde e 30% da Ottonese, due vitigni a bacca bianca autoctoni del territorio di Olevano Romano. Le uve vengono vendemmiate manualmente, al raggiungimento della maturazione ottimale e vinificate per esaltarne la riconoscibilità e l’adesione al contesto in cui operiamo

Dopo la pigiadiraspatura, il mosto fermenta spontaneamente in botte grande, dove affina per 11 mesi a contatto con i depositi grossi. È proprio da questa stessa botte, contrassegnata con il numero 22, che il vino trae il suo nome. Prima dell’imbottigliamento il vino viene travasato in una vasca di cemento, dove rimarrà per circa un mese. Botte Ventidue affina in bottiglia nella nostra cantina per circa tre mesi prima di essere messo in commercio.